DALL’IMPATTO DELLE ESONDAZIONI ALLA BONIFICA DEI SUOLI ALLUVIONATI – FROM THE FLOODS IMPACT TO ALLUVIAL SOILS RECLAMATION

Giornate scientifiche e culturali 2-4 luglio 2024– Palazzo Sersanti Imola

A distanza da un anno dagli eventi calamitosi che hanno interessato vari territori italiani, in particolare dell’Emilia-Romagna e della Toscana, se le stime sui danni subiti dalle popolazioni e dal patrimonio edilizio possono considerarsi attendibili, risulta invece molto incerto quantificare l’impatto delle alluvioni sul comparto agro-forestale e sul tessuto sociale ed economico ad esso connesso, in quanto un riscontro di tali effetti si può avere solamente nel medio e lungo periodo. L’impatto di piogge intense e persistenti ha inciso profondamente sulle formazioni geopedologiche collinari e mon-tane più vulnerabili all’erosione e i materiali trasportati dalle esondazioni dei corsi d’acqua hanno ricoperto i suoli agrari di una coltre limosa di differenziato spessore. Fenomeni che si sono già ripetuti in passato, ma attualmente accentuati dal progressivo mutamento climatico, ad evidenziare la necessità di con-trolli e di una continua implementazione sia delle strutture idrauliche sia delle sistemazioni idraulico-agrarie che interessino i bacini imbriferi dalla montagna alla pianura.  Scopo di queste giornate è di fare il punto sullo sta-to delle conoscenze sull’ impatto delle frane e dei movimenti di terra dei versanti appenninici, e sugli effetti degli eventi alluvionali in pianura. Importante sarà inoltre i) verificare se le azioni di ripristino delle strutture idrauliche e di bonifica dei suoli interessati dalle esondazioni siano risultate efficaci o ancora in fase di verifica e progettazione e, ii) consi-derare gli scenari derivanti dall’applicazione degli indicatori della recente direttiva euro-pea sul monitoraggio della salute del suolo, in particolare, per quanto riguarda la capacità del suolo di mitigare il rischio di alluvioni.

Di seguito le informazioni per l’iscrizione e il programma del congresso.

Puoi iscriverti al congresso cliccando qui:

ISCRIVITI

Scientific and cultural days 2-4 July 2024 – Palazzo Sersanti Imola

At a distance of one year from the calamitous events that affected various Italian territories, particularly Emilia-Romagna and Tuscany, if estimates of the damages suffered by the populations and the building heritage can be considered reliable, the quantification of the impact of floods on the agro-forestry sector and the associated social and economic fabric remains highly uncertain. This is because a confirmation of such effects can only be obtained in the medium and long term. The impact of intense and persistent rainfall has deeply affected the hilly and mountainous geopedological formations most vulnerable to erosion, muddying the overflow of watercourses that, flooding into the plains, covered agricultural soils with a varying thickness of muddy sediment. These phenomena have recurred throughout human history but are currently accentuated by progressive climate change, highlighting the need for permanent hydrogeological controls and management from mountainous to plain watersheds. The purpose of these days is to assess the state of knowledge regarding the overcoming or persistence of the impacts caused by landslides and earth movements in the Apennine steep areas, as well as the effects on extensive plain areas affected by flood events. Reflecting on whether the actions to restore hydraulic structures and land reclamation in areas affected by flooding have proven effective or are still under verification and design. Considering the scenarios resulting from the application of indicators from the recent European directive on soil health monitoring, especially regarding the soil’s ability to mitigate the risk of floods.

You can register for this event at the following link:

www.geolab-aps.it/events